lunedì 25 maggio 2015

Due illuminazioni




Una storia di cose belle (una volta tanto)
Dedicato con sincero affetto al prof.


3 commenti:

  1. Non ti commento mai, ma questa merita. Alle scuole medie ho avuto come supplente di Italiano un professore fantastico, non ricordo il nome, ma grazie a lui e al suo modo di approcciarsi alla materia ho scoperto il piacere di leggere e scrivere. Non che la mia abituale professoressa non fosse brava, ma era molto professoressa e poco maestra. Mi spiace non ricordare il nome di quel maestro, ma lo porto sempre nel cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che a qualcuno avrebbe detto qualcosa :)

      Elimina
  2. Inserirò queste pagine nel mio C.V.
    Grazie
    Adriano Bertin

    RispondiElimina